Crostata di frutta

Crostata di frutta
Portata
Tempo
preparazione
Tempo
cottura
Persone
Attrezzatura
image/svg+xml
Crostate
40/45 min
18/20 min
8/9
stampo per crostata 24 cm diam.

Ingredienti

FROLLA:
180 g di Farina di Grano Tenero Tipo "00" Tre Grazie
20 g di fecola
2 tuorli
85 g di zucchero
90 g di burro non troppo freddo
buccia grattugiata di 1/2 limone
2 cucchiai d’acqua fredda

FARCIA:
200 g di polpa di melone
250 g di pesche
20 g di succo di limone
130 g di zucchero
70 g di albicocche
8 g di colla di pesce

INOLTRE:
frutta di stagione
gelatina di albicocche

Preparazione

1

Frolla: impastate rapidamente tutti gli ingredienti per la frolla. Proteggete la pasta con pellicola e lasciatela raffreddare in frigo per 60 minuti.
Con il matterello infarinato stendete la pasta e foderate lo stampo. Rifilate il  bordo e pungetela sul fondo. Proteggete la pasta con un foglio di carta da forno e riempite lo stampo con fagioli secchi. Ponete la crostata in forno preriscaldato a 180° per 13 minuti, quindi sfornatela, eliminate i fagioli e la carta e rimettetela in forno per 5 minuti.
Terminata la cottura, sfornate la crostata e fatela raffreddare.

2

Farcia: frullate la polpa di melone e di pesche con il succo di limone, lo zucchero e le albicocche. Portate a bollore 100 g di frullato e, lontano dal calore, fatevi sciogliere la colla di pesce già ammollata in acqua fredda e strizzata. Mescolate bene e riunitelo al resto del frullato.

3

Velate il fondo della pasta con la gelatina di albicocche e versate il frullato che inizia a solidificare. Ponete la crostata in frigorifero per 2 ore

4

Venti minuti prima del consumo, decorate la superficie del dolce con frutta fresca di stagione, gelatinate nuovamente e servite.

Farina di Grano Tenero Tipo 00 Dolci Soffici

Farina di Grano Tenero Tipo 00 Dolci Soffici

Questa farina utilizza una miscela di frumenti particolarmente adatti ad ottenere invitanti torte, soffici ciambelle e ottimi biscotti.
Utilizzata dai migliori pasticceri, che ne ottengono un aiuto inimitabile in pasticceria. Necessita dell'aggiunta di lievito.

In collaborazione con